ULTIMO AGG. 18/12/2004 


 
  A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Home Page
Presentazione
Glossario
Acronimi ed
    abbreviazioni
Simulazione
Board games
Leggi della P.C.
Augustus
Linee-guida
    Piano Comunale
    di P.C.
Atto monocratico
    C.O.C.
Curriculum vitae
    et studiorum
Scrivi

 

   

Per lettera:U

1  Uffici e servizi del Dipartimento di p.c.

Il Dipartimento della protezione civile si articola in non più di otto uffici, di livello dirigenziale generale, e non più di quarantatre servizi, di livello dirigenziale. Il Dipartimento comprende i seguenti uffici, di livello dirigenziale generale:
Ufficio pianificazione, valutazione e prevenzione dei rischi;
Ufficio gestione delle emergenze;
Ufficio grandi eventi, infrastrutture e logistica;
Ufficio interventi strutturali ed opere di emergenza;
Ufficio servizio sismico nazionale;
Ufficio volontariato e relazioni istituzionali;
Ufficio amministrazione e finanza;
Ufficio organizzazione ed attuazione.

A) L'Ufficio pianificazione, valutazione e prevenzione dei rischi si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
a1) Servizio metodologie di pianificazione e previsione;
a2) Servizio rischio vulcanico;
a3) Servizio rischio idrogeologico e idrico;
a4) Servizio rischio incendi boschivi;
a5) Servizio rischio industriale e nucleare;
a6) Servizio rischio ambientale e sanitario;
a7) Servizio rischio trasporti e attività civili.
B) L'Ufficio gestione delle emergenze si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
b1) Servizio unità di crisi;
b2) Servizio organizzazione nuclei operativi emergenza;
b3) Servizio coordinamento impiego mezzi e materiali;
b4) Servizio centro situazioni unificato; nell'ambito di tale servizio operano il servizio COAU ed il servizio COEM.
C) L'Ufficio grandi eventi, infrastrutture e logistica si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
c1) Servizio linee guida e progettazione grandi eventi;
c2) Servizio pianificazione e gestione grandi eventi;
c3) Servizio telecomunicazioni;
c4) Servizio sistema informatico centrale;
c5) Servizio centro polifunzionale.
D) L'Ufficio interventi strutturali ed opere di emergenza si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
d1) Servizio eventi sismici e vulcanici;
d2) Servizio dissesti idrogeologici;
d3) Servizio gestione crisi idriche;
d4) Servizio calamità meteorologiche.
E) L'Ufficio servizio sismico nazionale si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
e1) Servizio sismogenesi e vulnerabilità ambiente fisico;
e2) Servizio di vulnerabilità delle costruzioni e delle infrastrutture;
e3) Servizio vulnerabilità dei sistemi antropizzati;
e4) Servizio dinamica delle costruzioni;
e5) Servizio sistemi di monitoraggio;
e6) Servizio indirizzi classificazione sismica e normativa.
F) L'Ufficio volontariato e relazioni istituzionali si articola nei seguenti servizi di livello dirigenziale:
f1) Servizio volontariato;
f2) Servizio formazione;
f3) Servizio rapporti con le autonomie;
f4) Servizio relazioni internazionali;
f5) Servizio informazione e diffusione dati;
f6) Servizio studi, ricerche e statistiche.
G) L'Ufficio amministrazione e finanza si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
g1) Servizio politiche contrattuali;
g2) Servizio affari amministrativi;
g3) Servizio affari finanziari;
g4) Servizio contenzioso.
H) L'Ufficio organizzazione ed attuazione si articola nei seguenti servizi, di livello dirigenziale:
h1) Servizio gestione del personale e organizzazione;
h2) Servizio coordinamento monitoraggio e attuazione;
h3) Servizio ispettivo;
h4) Servizio controllo interno.


2  Ufficio Territoriale del Governo

Denominazione che sta ad indicare gli uffici che a livello provinciale supportano i prefetti.


3  Unità di crisi

Ove introdotta od istituzionalizzata, consiste in uno staff di consulenti che nell’emergenza supporta il decision maker (Presidente del Consiglio, Commissario delegato, Sindaco, ecc.) nelle scelte più rischiose.


4  Unità mobili di soccorso

Struttura mobile con caratteristiche di mobilitazione immediata, attrezzata per funzionare come posto medico avanzato (PMA), comprendente 2 (massimo 3) tende pneumatiche; barelle leggere per 50 feriti; generatori di energia (elettricità e gas compresso); materiale sanitario suddiviso in casse di colore corrispondente alla destinazione d’uso:
- rosso infusioni
- giallo materiale non sanitario
- verde medicazione/immobilizzazione
- blu ventilazione.


5  Unità mobili medico-chirurgiche

Dispositivi di intervento composti da uomini e mezzi in grado di assicurare alle vittime della catastrofe un livello di cure intermedio tra il primo soccorso ed il trattamento definitivo. Offrono la possibilità di effettuare interventi chirurgici di urgenza, assistenza intensivistica protratta per più ore e degenza di osservazione clinica.


6  Uragano

Ciclone tipico del Mar delle Antille, delle zone costiere degli Stati Uniti Meridionale e dell'Australia, detto anche ciclone tropicale. Vento di fortissima intensità, corrispondente al massimo grado della scala Beaufort; anche, nel linguaggio corrente, tempesta molto violenta con vento e pioggia.


7  Uranio

Elemento chimico dal simbolo U, appartenente alla famiglia degli attinidi; è radioattivo e ha proprietà metalliche ed elevata densità; gli isotopi a peso atomico 235 e 233 sono fissili e possono essere impiegati direttamente come combustibili nucleari, mentre l’isotopo più abbondante, a peso atomico 238, deve essere trasformato preventivamente in plutonio 239.


 
 
 
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

                         » Scarica il glossario completo «

 

 © 1999 - 2004 Incomm

A cura del: Dott. Pompeo Camero